Fase finale Campionati Interregionali Sud Italia trofeo della disfida (king of the ring) Barletta sotto l’egida della FIKBMS

Le stelle continuano a brillare sull’Accademia del Maestro Ottavio Panunzio. La OPA si impone sul podio!

La cornice è importante, il meraviglioso PALADISFIDA di Barletta, incorniciato nel verde e ben collocato all’interno della cittadina, offre ed ispira i nostri guerrieri baresi, che con tanto sacrificio ed ardore portano avanti il nome di Bari e della Puglia; apre le danze un piccolo Francesco Giannico che esordisce nei pre cadetti di point fight,poi salgono sul quadrato i giovanissimi ed esordienti Mario De Toma 40kg Point Fight e Antonio Nonnato 50 kg Point Fight arrivano al podio conquistando le prime due medaglie argento, la parentesi rosa dell’Accademia è stata rappresentata da Cataldo Chiara e Favia Maria Carolina che hanno combattuto brillantemente nella categoria 42kg conquistando due medaglie d’argento.
Purtroppo la nostra campionessa Valerya Scicutella è ferma per un serio incidente che la terrà lontana dal tatami per un po, il tempo di riprendersi più agguerrita e motivata di prima.
Salgono sul ring le celebrità dell’Accademia agonistica, orgoglio del maestro Panunzio, Leali Giuseppe e Michelangelo Bratta rispettivamente kicklight 85 kg e kicklight 57 kg, affrontano i loro match con grande tenacia ma purtroppo non arrivando al podio; Attolico Giovanni e Conticchio Vito si scontrano, per ben due volte rispettivamente nella kick light e light contact 74 kg, nell’ormai classico derby d’accademia, vinto dall’atleta Conticchio, che detiene il titolo interregionale. 63kg kick light Caldarulo Fabio, il sergente di ferro! Spezza e piega Danese Davide per affrontare in finale il campano Matteo Emanuel, in un incontro ardimentoso, purtroppo non vince arrivando però secondo. Infine Patruno Marco 70 kg light contact, si laurea campione interregionale, battendo il foggiano Nota Andrea e in finalissima, in un match dalle note mitologiche, come Davide contro Golia, affronta e vince il cosentino Garritano Giuseppe, passando attraverso le leve lunghe del suo avversario, conquista la medaglia d’oro. Sono giunti al seguito degli agonistici il tecnico di boxe Marco Mariani, l’allenatore Ivan d’ambrosio e l’allenatore Michele Summo, a consigliare gli agonisti in gara. Il prossimo impegno dunque, sarà il CRITERIUM 2019 Campionato nazionale a Rimini il 15 Marzo.

Marco Patruno

Sono stati dei mesi difficili per diversi e tanti motivi, in pochi lo sanno, per qualche periodo mi sono allenato poco e male, spesso mi mancava la concentrazione, ma al mio fianco ho sempre avuto i miei sostenitori e loro che ringrazio, la mia ragazza Danila, che non c’è su Facebook la quale crede in me sempre, in ogni cosa che faccio e mi sostiene facendo sacrifici, regalandomi amore e stabilità, la mia mamma che lotta con me su tutti i fronti, mio fratello Andrea che condivide con me gioie, dolori e pene, mio padre che tiene alta la mia soglia di attenzione e il mio maestro Ottavio, che crede sempre in me e che cerco di non deludere mai! Questa vittoria è di tutti coloro che mi vogliono bene!
Infine nello specifico devo ringraziare, i miei fratelli d’allenamento, Michelangelo Bratta, Il mitico Fabio Caldarulo, il mio compagno d’esordio Vito Conticchio!!Domenico Consalvo, che mi ha accompagnato al quadrato per il primo combattimento, il tenace Gianni Attolico con il quale è bello confrontarsi, Ivan Heart che ha sempre un consiglio prezioso per me e che stimo tantissimo, l’amico e guerriero Joe Leali e poi due leggende per me Luigi Clemente e Vito De Toma, se ho vinto è anche merito loro, a furia di prendere calci da leve lunghe ho vinto l’incontro per il primo posto! Grazie maestro Franco che hai messo benzina nelle ultime settimane nei miei muscoli!! Infine ancora due parole per il mio maestro Ottavio Panunzio, lui è il Real Madrid della kickboxing, tutti voi, anche chi non pratica arti marziali, dovreste fare almeno una volta nella vita la sua conoscenza, non perché è il mio maestro, ne ho avuti diversi di maestri in molti ambiti e luoghi, ma il modo suo di essere maestro è diverso e spiegarlo non è facile, dovreste provarlo!!
Campione interregionale sotto gli occhi della stella di mia nonna! come una favola a lieto fine, il 17/02/2018,esattamente un anno fa lei lasció questo luogo per andare a proteggermi da un altra parte! Nonna è dedicata anche a te questa vittoria!

Note:
OPA Team: II Fase Interregionale Sud superati con successo. Protagonisti di nota due indomabili Michelangelo Bratta e Fabio Caldarulo ed un ribelle Marco Patruno (non accettava che le leve più lunghe dell’avversario potessero fare la differenza – 1 ° LC e 2° PF). Siamo pronti e motivati per Rimini. Grazie Maestro Ottavio Panunzio.

Condividi